Smascherata truffa da 1500 milioni

Truffe 0

Una maxitruffa per 1500 milioni quella messa in opera da alcuni fasulli consulenti che avevano costituito una sorta di associazione a cui potevano rivolgersi un grande numero di persone in difficoltà bisognose di denaro al fine di poter procedere all’acquisto di una casa o magari solo alla sua ristrutturazione.

Un piano perfetto e studiato nei minimi dettagli che sembra essersi diffuso a partire dalla pubblicazione di annunci ed inserzioni su quotidiani e periodici che assicuravano l’erogazione di mutui in tempi assolutamente ridotti e a cui si accompagnavano tassi di interesse particolarmente bassi che a volte raggiungevano addirittura il 3,25%.

Una volta contratto il debito, poi, questo poteva essere rimborsato tranquillamente tramite bollettini postali.

Insomma un vero e proprio affare, ma ovviamente solo ed esclusivamente in apparenza, difatti i clienti per poter avere accesso al credito dovevano pagare anticipatamente le spese di istruzione della pratica che in alcuni casi potevano raggiungere addirittura fino a due milioni e mezzo.

Una volta incassato il danaro, il fittizio istituto di credito limitava la propria attività alla richiesta di prestito presso altri istituti, questo il motivo per cui su 1500 casi solo tre hanno avuto risposta positiva dalle banche interpellate.

Così nella giornata di ieri i finanzieri del nucleo provinciale di polizia tributaria hanno messo le manette ai polsi a ben cinque operatori finanziari, tra cui due donne, finiti tutti agli arresti domiciliari per truffa aggravata.

Fonte: Archivio Repubblica

Trova contributi per Regione

Sardegna Lazio Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Liguria Umbria Marche Abruzzo Toscana Emilia Romagna Veneto Molise Friuli Venezia Giulia Trentino - Alto Adige Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Sardegna