Nuove norme per i prestiti alle aziende

Aziende 0 1

In arrivo una buona opportunità per le imprese di tutta Italia, difatti è stato varato una uova misura che prevede l’istituzione di prestiti alle aziende, si tratta di un’offerta pensata per le imprese.

Proprio in queste ultime ore, infatti, i gruppi parlamentari (con finanziaria alla mano) hanno messo sotto esame il provvedimento che trasforma i contributi a fondo perduto in prestiti, anche se per ora l’intero lavoro pare essere ancora abbastanza lontano da un’effettiva risoluzione dei problemi di bilancio.

In via teorica, la norma varata dal governo prevede che le varie aziende insediate sul territorio le quali hanno acceso un prestito o un mutuo, debbano rimborsare il denaro ottenuto in 10 anni a un tasso dello 0,5%, ma un gruppo di parlamentari ha deciso di bloccare l’operazione preparando così un emendamento volto a dilatare il tempo di restituzione da 10 a 20 anni fissando altresì un tasso di interesse massimo.

Oltretutto, per rendere ancora più sicura l’operazione, Confindustria ha chiesto che sia lo Stato a garantire sui nuovi prestiti, in quanto, nel caso in cui non si venisse a verificare tale situazione le aziende dovrebbero inevitabilmente a dover fornire delle contropartite alle banche per poter ottenere somme che un tempo percepito a fondo perduto.

Fonte: Archivio Corriere

Trova contributi per Regione

Sardegna Lazio Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Liguria Umbria Marche Abruzzo Toscana Emilia Romagna Veneto Molise Friuli Venezia Giulia Trentino - Alto Adige Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Sardegna