Aumentano le richieste di prestiti per studenti universitari a Banca Intesa

Studenti 0 4

Inatteso boom di studenti universitari che hanno aderito all’iniziativa dei prestiti universitari promossa da Banca Intesa e la Fondazione Cariplo in collaborazione con alcune università italiane (quattro gli atenei coinvolti fino ad ora).

Primi ad aver concretizzato il progetto approvato per legge nel ’98 che mira a investire sui giovani italiani attraverso ingenti incentivi economici elargiti sotto forma di prestito a lungo termine. La somma investita varia dai 5 ai 15 mila euro, acquisiti dai beneficiari nel corso dei primi tre anni di studio e quindi restituiti soltanto a conclusione degli studi e dopo aver trovato un impiego.

Clausola fondamentale è la costanza nel dare gli esami e rispettare le annualità stabilite dal corso di laurea. A tale iniziativa và senz’altro riconosciuto il merito di aver riscosso un successo immediato testimoniato dal gran numero di richieste, sia da parte degli studenti che da altri atenei interessati a richiedere un prestito, che spesso si rivela utile per proseguire gli studi senza gravare sui bilanci familiari.

Inoltre, ancor più rilevante appare il tentativo di promuovere una nuova concezione di istruzione, garantita anche agli studenti meno agiati ma volenterosi, e di studenti, ovvero degli individui che siano in grado di ritagliare, con una maggiore consapevolezza, il proprio spazio nel mondo del lavoro.

Trova contributi per Regione

Sardegna Lazio Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Liguria Umbria Marche Abruzzo Toscana Emilia Romagna Veneto Molise Friuli Venezia Giulia Trentino - Alto Adige Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Sardegna