Incentivi per risparmio energetico a Milano

Risparmio energetico 0

Il futuro è all’insegna del risparmio energetico: tale, almeno, sarà il destino di alcuni comuni milanesi coinvolti nel progetto Infoenergia.

Risparmio energetico

Grazie alla collaborazione tra la provincia del capoluogo lombardo e ben 6 istituti di credito cooperativo buona parte dei cittadini di Milano e dintorni avranno la possibilità di usufruire di incentivi utili a ristrutturare le proprie abitazioni per renderle maggiormente ecosostenibili.

I progetti di rinnovo richiesti fino ad ora sono destinati a coprire le spese più disparate per i lavori da svolgere all’interno degli edifici interessati (ossia quelli situati nelle zone di competenza delle banche coinvolte nel progetto), a condizione che le opere effettuate garantiscano un maggiore risparmio energetico.

Ulteriore motivo per aderire all’iniziativa, inoltre, è l’indubbio vantaggio economico derivante da tale tipo di investimento, della durata settennale, e dai tassi agevolati offerti a tutti gli interessati, eventualmente cumulabili con gli ulteriori vantaggi sulla detrazione fiscale offerti dalla Finanziaria dello scorso anno.

Per partecipare al progetto Infoenergia è sufficiente inviare una richiesta d’adesione che comprenda tutti i dati relativi alla costruzione che verrà rinnovata, come per esempio il preventivo di ristrutturazione dell’unità abitativa e i soggetti coinvolti nei lavori richiesti, eventuali costi previsti, e così via.

È possibile, inoltre, ultimare il progetto sottoponendolo ad uno studio approfondito  da parte di tecnici esperti che, in collaborazione con i comuni interessati, si preoccuperanno all’occorrenza di offrire la propria consulenza mettendo la propria esperienza a servizio di tutti i cittadini. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale dell’iniziativa.

Fonte: Infobuild

Trova contributi per Regione

Sardegna Lazio Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Liguria Umbria Marche Abruzzo Toscana Emilia Romagna Veneto Molise Friuli Venezia Giulia Trentino - Alto Adige Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Sardegna