Puglia: microcredito per le famiglie in difficoltà

Fasce deboli 0 44

Lo scorso 26 novembre il comune di Manfredonia, la Fondazione Karol e l’associazione di volontariato “SS. Redentore”, hanno lanciato il progetto Microcredito nell’ambito di una riunione che vedeva presenti le massime autorità provinciali e molti rappresentanti della Regione Puglia.

Tra gli altri il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, Nicola Spadafranca presidente della Fondazione Karol e Salvatore Coppolecchia presidente dell’associazione di volontariato “S.S. Rendentore”.

Tutti si sono levati in un coro comune affermando che questo progetto non intende essere una mera forma di beneficenza ma piuttosto un invito a sfruttare le risorse in modo davvero funzionale. Ripercorrendo la storia della nascita del concetto di microcredito, avvenuta in Bangladesh con lo scopo di agevolare le popolazioni più povere del paese, i partecipanti hanno sostenuto la necessità di un radicale cambiamento di mentalità necessario a vincere la povertà e a superare la fase di stallo economico.

Paolo Cascavilla, assessore alle politiche sociali ha aperto la presentazione del progetto spiegando in modo esauriente lo scopo ed i beneficiari dell’iniziativa. Il progetto si rivolge principalmente a tutte quelle famiglie che affrontano un temporaneo momento di difficoltà quali un’improvvisa malattia o una provvisoria inabilità al lavoro.

I beneficiari del contributo avranno un prestito massimo di 3 mila euro concesso ad un tasso non più alto del 2% e qualora esso non fosse più necessario potrà essere restituito permettendo ad altri più bisognosi di goderne. Questa possibilità è mirata ad accrescere il collaborazionismo e la responsabilità sociale, non solo tra le famiglie ma anche presso le istituzioni riportando il senso dell’azione alla storia della sua origine.

I soggetti interessati possono far richiesta alla Banca della Campania con un modello prestampato. La richiesta verrà esaminata da una commissione composta da sei donne esperte nel settore bancario, avvocati ed assistenti sociali.

Fonte: Stato Quotidiano

Trova contributi per Regione

Sardegna Lazio Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Liguria Umbria Marche Abruzzo Toscana Emilia Romagna Veneto Molise Friuli Venezia Giulia Trentino - Alto Adige Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Sardegna