Il prestito d’onore rappresenta una valida soluzione per chiunque desideri avviare un’attività in proprio. Regolamentato dalla legge 608 1996, questo finanziamento nasce come uno strumento utile  ad agevolare e promuovere l’attività imprenditoriale.

Lavoratore autonomoDopo un breve momento di blocco di erogazione fondi causato dalla mancanza di disponibilità ad accogliere le migliaia di domande pervenute, il decreto legislativo 185 2000 ha deciso per un nuovo stanziamento di risorse soprattutto per fronteggiare la disoccupazione sempre più crescente.

Il prestito d’onore si rivolge principalmente ai giovani ed offre un finanziamento comprendente un 60% a fondo perduto ed un restante 40% restituibile ad un tasso agevolato. Per poter usufruire dei vantaggi offerti da questa tipologia di prestito è necessaria la maggiore età, la residenza nel territorio che offre le agevolazioni e lo stato di non occupazione da almeno sei mesi precedenti la presentazione della richiesta.

Il prestito permette il finanziamento di tre generi d’impresa: la microimpresa, il lavoro autonomo ed il franchising. Vediamo nel dettaglio quali sono le agevolazione previste nei singoli casi:

  • Microimpresa: il finanziamento è concesso per la creazione di società in nome collettivo, società semplici e società in accomandita semplice. Gli investimenti devono coprire le spese relative alle attrezzature, impianti, utenze, ristrutturazioni immobili e beni immateriali indispensabili all’avvio dell’attività.
  • Franchising: sono ammesse al finanziamento tutte i tipi di società e le ditte individuali finalizzate alla commercializzazione di beni ed alla prestazione di servizi.
  • Lavoro autonomo: hanno facoltà di richiedere il prestito i soggetti che intendono costituire una ditta individuale allo scopo di coprire, come nel caso della microimpresa, tutti i costi relativi all’acquisto di beni mobili ed immobili essenziali per l’esercizio del proprio lavoro.

I processi di presentazione della domanda ed i relativi iter successivi all’accoglimento di questa sono gestiti quasi esclusivamente via internet.